EMERGENZA CORONAVIRUS. AGGIORNAMENTI DPCM 8MARZO - ORDINANZA REGIONALE E ORDINANZA SINDACALE

08/03/2020

logo
Cari concittadini, anche oggi vi aggiorno sull’emergenza Coronavirus. Nelle ultime ore molte cose sono cambiate, come avrete sentito dai telegiornali, a causa dell’approvazione di un nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di una ordinanza del presidente della Regione De Luca. Molti concittadini che abitavano al Nord sono tornati in queste ora nelle proprie case, ma è giusto che vengano effettuati i controlli necessari. A loro, come ai connazionali del Nord, va il nostro in bocca al lupo ma è necessario attuare verifiche chiare e certe.
Difatti da oggi è quindi disposto che:
- tutti i cittadini provenienti dalla c.d. “zona rossa” dal 7 marzo u.s. fino al 3 aprile p.v. sono obbligati a comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o alla guardia medica;
- che tali cittadini debbano osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni dall’arrivo con divieto di contatti sociali;
- i cittadini posti in quarantena dall’autorità sanitaria hanno il divieto di lasciare la propria abitazione o dimora;
- sono obbligatoriamente chiuse palestre, centri benessere e luoghi di svolgimento di qualsivoglia attività sportiva, pub, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, sale feste, ludoteche, baby parking, ecc. oltre a tutte le scuole di ogni ordine e grado, le università, gli asili nido, i servizi integrativi per minori, luoghi in cui si svolgano attività formative;
- sono vietati manifestazioni, eventi, spettacoli in luoghi pubblici e privati, ivi compresi cinema e teatri;
- sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi compresi i riti funebri;
- le attività nei luoghi di culto e quelle nei ristoranti e bar sono consentite con ordine che i cittadini rispettino la distanza interpersonale di almeno un metro;
Ho deciso, dunque, di prendere ulteriori provvedimenti precauzionali che valgono solo per il Comune di San Giorgio a Cremano:
1. La chiusura al pubblico della biblioteca comunale “sac. Giovanni Alagi” in villa Bruno, del Centro Polifunzionale di via Mazzini (fatti salvi, per i soli volontari, i locali in uso alla Croce Rossa ed alla Protezione Civile), dell’Associazione Combattenti di corso Roma e di tutti i centri anziani comunali;
2. La chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali, fatti salvi l’ufficio di stato civile, l’ufficio elettorale, gli uffici di polizia municipale;
3. La sospensione delle promesse di matrimonio, dei matrimoni civili e delle unioni civili, fatto salvo il completamento dei procedimenti in corso relativi alle pubblicazioni di matrimonio;
4. La sospensione dei termini per la presentazione di istanze, dichiarazioni, richieste in autotutela relative ai tributi locali;
5. La sospensione dei termini di pagamento dei tributi comunali eventualmente in scadenza nei termini di vigenza dall’ordinanza;
6. La sospensione del programma di tirocini per disabili psichici promosso dall’Ambito N28;
7. La sospensione dei tirocini universitari svolti presso gli uffici comunali;
Ho inoltre stabilito di attivare un servizio di assistenza leggera (consegna spesa e farmaci, supporto telefonico, etc.) per anziani, immunodepressi e diversamente abili del territorio in situazione di fragilità sociale, a cura della Protezione Civile. Sarà possibile accedere al servizio telefonando al numero 0815654742;
Tutti i contatti dei cittadini con gli uffici chiusi al pubblico dovranno avvenire attraverso i seguenti contatti e-mail, PEC o telefonici:
a) Protocollo Generale: protocollo.generale@cremano.telecompost.it
b) Ufficio Relazioni con il Pubblico: urp@cremano.telecompost.it; franco.camerlingo@e-cremano.it
c) Avvocatura: d.cicatiello@cremano.telecompost.it; d.avvocatura@e-cremano.it
d) Ragioneria: d.falasconi@cremano.telecompost; vincenzo.falasconi@e-cremano.it
e) Ufficio Tecnico: d.falasconi@cremano.telecompost.it; vincenzo.falasconi@e-cremano.it
f) Urbanistica ed Ufficio Condono: pia.santoro@cremano.telecompost.it; pia.santoro@e-cremano.it
g) Polizia Municipale: d.ruppi@cremano.telecompost.it; d.poliziamunicipale@e-cremano.it
h) Servizi Sociali: ambiton28@cremano.telecompost.it; michele.ippolito@e-cremano.it
i) Commercio: suap@cremano.telecompost.it; raffaele.macri@e-cremano.it
j) Igiene Urbana: d.intoccia@cremano.telecompost.it; d.gestioneterritorio@e-cremano.it
k) Anagrafe e stato civile: stato.civile@cremano.telecompost.it o elettorale@e-cremano.it
           0815654220 - 211 per le dichiarazioni di nascita e morte; stato civile
           0815654271 - 272 per i matrimoni e le unioni civili;
          0815654280 - 260 - 254 per i servizi demografici.

Inoltre, le certificazioni anagrafiche devono essere richieste esclusivamente inoltrando pec a protocollo.generale@cremano.telecompost.it; il rilascio delle carte di identità sia garantito esclusivamente previo appuntamento telefonico da fissare chiamando il numero 0815654280.
Chi non si atterrà a queste disposizioni rischia una denuncia ai sensi dell'art. 650 Codice penale, che recita: “Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall'Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d'ordine pubblico o d'igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a duecentosei euro.”
Questi provvedimenti hanno scopo precauzionale ed invito, ancora una volta, la cittadinanza a continuare a seguire le indicazioni in materia di igiene del Ministero della Salute. Ringrazio tutti coloro che già stanno rispettando le ordinanze e i commercianti che si sono subito mossi per rispettare le norme. Siamo una comunità matura e insieme ce la faremo!

IL SINDACO
GIORGIO ZINNO