Sicurezza, incontro con il Prefetto e le Forze dell'Ordine."Risultati visibili ma teniamo alta la guardia"

25/10/2019

logo
Stretta sulla sicurezza. Il sindaco Giorgio Zinno non arretra sulla questione, nonostante si siano moltiplicati i controlli in città e il territorio risulta costantemente monitorato dalle Forze dell'Ordine, dal lunedì alla domenica, con una sensibile diminuzione di episodi criminosi.
Ieri infatti, il Primo Cittadino ha preso parte al Comitato Per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura ed ha confermato al Prefetto, Carmela Pagano e al Questore di Napoli, Alessandro Giuliano, la necessità di proseguire su questa linea senza abbassare la guardia, ringraziandoli per la presenza del Reparto Prevenzione Crimini Campania e delle altre forze di Polizia inviate in ausilio agli agenti del Commissariato sangiorgese. All'incontro erano presenti anche il Comandante Provinciale dell'Arma, Giuseppe La Gala e della Guardia di Finanza Gabriele Failla. In particolare a La Gala, Zinno ha manifestato l'apprezzamento per l'attività che i Carabinieri stanno svolgendo in città e ribadito la vicinanza al militare ferito durante un intervento, lo scorso venerdì.
L'intensificazione delle misure di controllo, attraverso il ricorso all'impiego di ulteriori risorse, con reparti speciali di Polizia e Carabinieri ha aumentato infatti la percezione della sicurezza da parte dei cittadini. Posti di blocco e controlli sono visibili sia in centro città che agli ingressi con i comuni limitrofi e questo, stando agli ultimi bilanci, sta diminuendo sensibilmente la presenza di coloro che delinquono sul territorio.

"San Giorgio a Cremano è una città abitata e frequentata da persone perbene - fa sapere il sindaco Giorgio Zinno - e gli episodi delle scorse settimane ne hanno minato la tranquillità. Non possiamo permetterlo ed è per questo che mi sono attivato immediatamente, trovando la disponibilità delle Forze dell'Ordine e del Prefetto. La sinergia tra istituzioni e autorità civili e militari ha dato già i primi risultati che sono sotto gli occhi di tutti - continua - ma non possiamo fermarci qui. Ho chiesto infatti che non ci abbandonino e che tengano alta la guardia per consentire ai nostri concittadini e soprattutto alle famiglie di sentirsi sicuri quando i propri figli escono e frequentano i luoghi della nostra splendida città.