Approvato il bilancio consuntivo 2018 e il regolamento sulle zone H Zinno: "Da qui continuiamo per il bene della città"

05/06/2019

logo
Approvato il bilancio consuntivo relativo all'anno 2018. Sanato anche quello del 2011. Ok anche alla regolamentazione per gli interventi nelle cosiddette zone omogenee H che permetteranno di dare valore alle aree destinate a verde pubblico attrezzato. Rispetto all'approvazione dei consuntivi la maggioranza presente in aula ha votato all'unanimità, confermando la fiducia all'amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno.
Il rendiconto di bilancio 2018 è frutto di una oculata gestione economica che tuttavia non ha risparmiato sui servizi al cittadino e su determinati interventi fondamentali per la città. Il rendiconto 2011, la cui delibera di consiglio era stata annullata dal tar esclusivamente per il mancato rispetto dei termini di deposito, è stato riapprovato garantendo gli equilibri di bilancio. Si è trattato di una mera riapprovazione a conferma e convalida degli atti già esistenti che non dovevano ne potevano essere modificati; insomma un atto che aveva già prodotto tutti i suoi effetti. Alle varie accuse sulle mere procedure, la maggioranza supportata dal Segretario e dai dirigenti che hanno certificato in aula la legittimità della procedura, ha reagito compatta, appurando che nulla era stato eccepito nel merito. Rispetto alle zone omogenee H invece, si tratta di un regolamento che per la prima volta consentirà ai privati di dare al nostro territorio attrezzature e parchi pubblico al posto di quelle aree ad oggi abbandonate che creano non pochi problemi all’igiene e decoro del nostro territorio. Un'iniziativa che cambierà il volto della città in molte zone che verranno così valorizzate, diventando ulteriori punti di ritrovo per i cittadini e rendendo ancora più attraente il territorio. Il regolamento approvato in Consiglio prevede che all'interno delle superfici destinate ad aree attrezzate, il soggetto che se ne farà carico potrà svolgere anche attività commerciale, purchè l'area resti al servizio del verde pubblico e crei parchi per i bambini e non solo. Inoltre è prevista anche una regolamentazione sulle aree collettive per diversamente abili, realizzazione di giardini didattici, aree di sgambatura per cani ecc..tutti parametri che vanno nella direzione dell'interesse pubblico e della valorizzazione del territorio. Il prossimo passo sarà la pubblicazione del bando rivolto a tutti i cittadini, dopo l'approvazione in giunta dell'elenco delle zone H, che comunque sono già state individuate nel piano urbanistico. 

"Grazie ai consiglieri di maggioranza che con coerenza e unità hanno confermato quanto stiamo facendo per la città - ha detto il sindaco Giorgio Zinno. Da qui partiamo e continueremo per portare a termine quanto ci siamo proposti e quanto abbiamo già messo in cantiere per San Giorgio a Cremano. Bilanci in ordine e possibilità di crescita e sviluppo del nostro territorio eliminando le zone residuali che oggi sono ricettacolo di sporcizia. Sono queste le risposte che oggi diamo alla città al netto di ogni demagogia. E' chiaro che l' obiettivo comune è quello di rendere la nostra città sempre più vivibile; anche l'approvazione del regolamento sulle zone H va in questa direzione e rappresenta la chiara volontà di lavorare uniti per il bene del nostro territorio. Durante il consiglio, a seguito del comportamento dei rappresentanti del gruppo Orgoglio Campano, l’assessora Sassone mi ha detto che ovviamente si sarebbe dimessa e la ringrazio sia per il lavoro fatto che per la sua correttezza umana e politica. Purtroppo i consiglieri del movimento cinque stelle hanno chiesto il numero legale quando si discuteva della mozione per indirizzare le procedure verso l’eliminazione delle strisce blu per i disabili approfittando di alcuni consiglieri fuori dall’aula. Riconvocheremo a breve il consiglio per poter affrontare anche tale tema importante per i cittadini”.