Avviso pubblico per l’individuazione di soggetti a cui assegnare borse lavoro per l’inclusione sociale di persone con patologie e disturbi psichici e relazionali

18/06/2018

logo
Avviso pubblico
per l’individuazione di soggetti a cui assegnare borse lavoro per l’inclusione sociale di persone
con patologie e disturbi psichici e relazionali


L’Ambito Territoriale N28 intende individuare tramite il presente avviso pubblico soggetti a cui assegnare n.26 borse lavoro per attività da svolgersi sui territori di San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio, al fine di garantire formazione on the job ed inserimento lavorativo di soggetti con patologie e disturbi psichici e relazionali esposti all’esclusione sociale e lavorativa.

Destinatari
I destinatari dovranno avere i seguenti requisiti:
a) Residenza nei Comuni dell’Ambito N28 (San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio) alla data della scadenza del presente avviso;
b) Avere una età compresa tra i 18 ed i 55 anni;
c) Essere in condizioni fisiche idonee allo svolgimento di attività lavorativa;
d) Non percepire altre forme di assistenza economica dall’Ambito N28 alla data di scadenza del presente avviso;
e) Essere in possesso di certificazione medica rilasciata da una struttura pubblica comprovante una delle seguenti patologie e/o disturbi: disturbi psicotico; disturbo della personalità; sindrome di Down; disabilità di tipo intellettivo – relazionale.
f) Essere inoccupato o disoccupato.

Durata e compenso
Il progetto individuale di inserimento socio-lavorativo avrà una durata di 6 mesi. Nel caso risultino economie di spesa, tale periodo potrà essere allungato a discrezione dell’Ufficio di Piano dell’Ambito N28. Ai beneficiari sarà riconosciuta una borsa lavoro mensile di euro 500,00 a fronte di un impegno di almeno 20 ore settimanali presso uffici pubblici (per attività di supporto amministrativo, di giardinaggio, manutenzione, ecc.), esercizi privati o studi professionali con sede nei Comuni dell’Ambito. L’Ambito N28 garantirà la copertura assicurativa di tutte le persone inserite nel progetto.

Modalità di selezione e formazione dell’elenco degli ammessi
L’elenco degli ammessi al progetto è compilato da una apposita commissione composta da personale degli Enti pubblici appartenenti dell’Ambito N28.

Fra coloro che risulteranno essere in possesso dei requisiti per la partecipazione al progetto si terrà conto dei seguenti criteri di priorità:
a) Non aver mai partecipato in passato a progetti di borse lavoro finanziate dall’Ambito N28
b) Valore più basso dell’ISEE ordinario del nucleo familiare di appartenenza
c) Età anagrafica più elevata

Cinque borse lavoro saranno destinate prioritariamente a persone con sindrome di Down; altre cinque a disabili di tipo intellettivo – relazionale.

L’Ufficio di Piano provvederà alla collocazione dei beneficiari presso le strutture in cui effettuare il tirocinio, tenendo conto delle patologie, delle attitudini e delle competenze già in possesso degli stessi.

Presentazione della domanda
La domanda dovrà essere redatta su un apposito modulo (Allegato A) e corredata dei seguenti documenti:
a) Fotocopia di un documento di riconoscimento;
b) Certificato rilasciato dal medico di base attestante buona salute fisica;
c) Certificato medico rilasciato da una struttura pubblica (es. UOCSM o UOAR) dove si sia strutturata una presa in carico continuativa da almeno due anni, comprovante una delle seguenti patologie e/o disturbi: disturbi psicotico; disturbo della personalità; sindrome di Down ; disabilità di tipo intellettivo – relazionale.
d) Certificato medico rilasciato dall’Asl Napoli 3 attestante l’idoneità all’inserimento nel progetto di inclusione lavorativa;
e) ISEE ordinario del nucleo familiare di appartenenza emesso dopo il 16 gennaio 2018 (nel caso non venga presentato si sarà automaticamente inseriti in coda alla lista laddove sussistano tutti gli altri requisiti richiesti);

In caso di soggetti legalmente interdetti, dovrà essere utilizzato il modulo di cui all’allegato B e la documentazione dovrà essere firmata dal tutore legale.

Le domande dovranno essere consegnate presso l’ufficio Protocollo del Comune di San Giorgio a Cremano, piazza Vittorio Emanuele II n.10, o presso l’ufficio Protocollo del Comune di San Sebastiano al Vesuvio, piazza Raffaele Capasso 1 entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso.

Decadenza dal beneficio
I beneficiari decadranno dal beneficio nei seguenti casi:
a) indisponibilità ad iniziare il tirocinio;
b) assenze ingiustificate, reiterate e verificate dall’Ufficio di Piano;
c) perdita dello stato di inoccupazione o disoccupazione;
d) sopraggiunta inidoneità all’inserimento nel progetto, certificata dall’Asl Napoli 3;
e) rinuncia formale.

Responsabile del procedimento è il dr. Michele Maria Ippolito contattabile all’indirizzo e-mail michele.ippolito@e-cremano.it


Il Sindaco di San Giorgio a Cremano
Giorgio Zinno

Il Sindaco di San Sebastiano al Vesuvio
Salvatore Sannino