Torna il "Fuori Scuola": a villa Bruno le recite scolastiche degli istituti cittadini

24/05/2018

logo
I talenti piccoli e grandi delle scuole cittadine riunite in un'unica rassegna. Un'iniziativa che si rinnova di anno in anno e che porta il titolo di "Fuori Scuola". Per l'edizione 2018 al via gli spettacoli, nelle Fonderie Righetti il 28 maggio alle ore 12.00. Ultimo evento il 12 giugno alle ore 18.00

La kermesse è organizzata dall'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giorgio Zinno per promuovere le capacità artistiche dei giovani alunni degli istituti comprensivi della città. Ogni giorno si esibiranno gruppi appartenenti alle diverse scuole in varie discipline tra cui il teatro, la musica, il canto, la danza ed ogni show in grado di rappresentare le competenze acquisiste nel corso dell'anno scolastico e le proprie doti artistiche.

Il progetto "Fuori Scuola 2018" elaborato con l'assessore alla Pubblica Istruzione, Ciro Sarno, rappresenta un'opportunità unica che la città offre gratuitamente ai giovani che frequentano le scuole del territorio per portare davanti al grande pubblico le doti naturali e quelle acquisite e sviluppate nel corso dell'anno, grazie alla competenza di docenti, esperti e dirigenti scolastici. Nello stesso tempo i sangiorgesi avranno la possibilità di assistere a quasi 15 giorni di concerti, commedie, recital e balletti nello storico palazzo della cultura sangiorgese, fruendo così di occasioni di svago e partecipazione alla vita della comunità.

"Fuori Scuola si ripete ogni anno - spiega il sindaco Giorgio Zinno - ed ha per il territorio una duplice valenza. Da una parte promuoviamo il lavoro svolto nelle nostre scuole che rappresentano il fiore all'occhiello di San Giorgio a Cremano, dall'altra ci impegniamo a creare opportunità di aggregazione e condivisione per le famiglie e i cittadini. I progetti che l'amministrazione mette in campo per e con i ragazzi delle scuole sono tantissimi. Dal Giorno del Gioco che ha come protagonisti i più piccoli, ai progetti di alternanza scuola-lavoro con gli studenti delle superiori che hanno potuto incontrare personalità come Giovandomenico Lepore, ex Procuratore Capo di Napoli e Gero Grassi, vicepresidente della Commissione parlamentare d'Inchiesta sul caso Moro. E ancora la creazione di un orto didattico, l'abbellimento della città con i murales direttamente realizzati dai bambini e tanto altro ancora. Investiamo su di loro affinchè crescano consapevoli del senso della comunità e accrescano il senso di appartenenza alla propria città".

D'accordo anche Ciro Sarno: "Siamo vicini e sensibili al mondo della scuola sangiorgese anche attraverso questa kermesse attesa da tutti, dando così continuità a quanto intrapreso dall'inizio dell'anno scolastico. Neanche quest'anno infatti abbiamo disatteso le aspettative di dirigenti scolastici, docenti, ma soprattutto degli studenti che aspettano questo evento per concludere con orgoglio l'anno scolastico. Gli eventi inoltre sono tutti gratuiti e aperti alla cittadinanza".