Progetti "Dopo di noi" per persone con disabilità: la Regione Campania finanzia alcune azioni

13/02/2018

logo
Con decreto dirigenziale n. 2 del 12/01/2018 la Regione Campania ha approvato l'avviso pubblico per la selezione di progetti personalizzati per il “Dopo di Noi”, rivolto a persone con disabilità senza il necessario supporto familiare (Legge 22 giugno 2016, n. 112 - azioni a, b, c degli Indirizzi di Programmazione 2016 e 2017).

Al fine della presentazione di un Progetto individuale dopo di Noi, il richiedente il beneficio
economico attiva con propria istanza l’iter. 

E' necessario presentare all'Ambito Territoriale N28, presso il protocollo generale della Città di San Giorgio a Cremano, piazza Vittorio Emanuele II n.10, un’istanza a firma del richiedente il beneficio, o se impossibilitato da chi ne cura gli interessi, nella quale si attesta il possesso dei requisiti soggettivi di ammissibilità e che illustra le caratteristiche essenziali relative alla situazione individuale, la situazione familiare, gli obiettivi del progetto di vita autonoma e i servizi e le prestazioni richiesti a supporto.
Alla domanda deve essere allegato il progetto individuale di cui all’art. 14 della L. 328/2000. Il progetto individuale va inteso come progetto che comprende, oltre alla valutazione diagnosticofunzionale, le prestazioni di cura e di riabilitazione a carico del Servizio sanitario nazionale, i servizi alla persona a cui provvede il comune in forma diretta o accreditata, con particolare riferimento al recupero e all’integrazione sociale, nonché le misure economiche necessarie per il superamento di condizioni di povertà, emarginazione ed esclusione sociale. Nel progetto individuale sono definiti anche le potenzialità e gli eventuali sostegni per il nucleo familiare e va garantito ed identificato il ruolo dei familiari o di chi ne fa le veci nella definizione del progetto di vita della persona con disabilità. L'Ambito territoriale costituisce una commissione di valutazione dei progetti individuali composta dai componenti dell'Ufficio di Piano e del Servizio Sociale Professionale. Tale commissione opera nel rispetto delle priorità di accesso ai servizi di cui al DM 23.11.2016 tenendo in considerazione i seguenti criteri:
a. Limitazioni dell'autonomia del soggetto;
b. Sostegni e supporti familiari;
c. Condizione abitativa ed ambientale.
L'ambito territoriale individua un case manager responsabile del progetto individuale. In caso di esigenza di natura socio-sanitaria, ai fini di una valutazione multidisciplinare, l’Ambito Territoriale competente attiva l’U.V.I. che prende in carico il caso e lo valuta con l’ausilio della apposita scheda SVAMDI (DGR n. 324 del 03/07/2012), facendo seguire alla valutazione l'elaborazione di un progetto personalizzato (DG n. 41 del 14.02.2011). L’Ambito Territoriale verifica se le prestazioni sociosanitarie richieste nel progetto personalizzato siano congrue in relazione alla condizione del disabile richiedente.

Tutte le informazioni necessarie e la relativa modulistica sono presenti al seguente link:
 http://www.regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/avviso-per-la-selezione-di-progetti-personalizzati-per-il-dopo-di-noi