Il Sindaco ha firmato l'ordinanza antibotti

19/12/2016

Logo
 Al via, con anticipo rispetto allo scorso anno la campagna contro l'uso illegale di botti pericolosi. Il sindaco Giorgio Zinno ha firmato l'ordinanza con la quale si vieta di sparare botti su tutto il territorio comunale dal 19 dicembre 2015 all'11 gennaio 2016 e si dispone di non esplodere prodotti pirotecnici di qualsivoglia tipologia e la loro "libera vendita. Il divieto è accompagnato come ogni anno, da un manifesto che ha l'obiettivo di sensibilizzare adulti e adolescenti sull'uso consapevole dei fuochi pirotecnici, scegliendo al contrario di non esplodere botti pericolosi e illegali. Per il 2016 l'amministrazione, d'accordo con il comando di Polizia Municipale, allarga il campo anche agli animali domestici, sensibili quanto e più dei padroni all'esplosione dei botti con lo slogan: "A Capodanno accendi il tuo cuore, non spegnere la tua vita".

"L'idea è nata raccogliendo gli appelli di singole persone e associazioni che ci hanno chiesto di sensibilizzare la cittadinanza anche sul pericolo che corrono anche gli animali - spiega il sindaco Giorgio Zinno - avendo essi una soglia uditiva molto più sviluppata e sensibile della nostra. Come amministrazione siamo sensibili al tema e siamo certi che un manifesto del genere, capace di esprimere il messaggio senza ricorrere ad immagini truci o sanguinarie sortirà maggior effetto sia tra gli adulti che tra gli adolescenti".

Proprio ai più piccoli sono rivolte anche le visite che, insieme alla Polizia Municipale, il sindaco e l'assessore alla Sicurezza, Ciro Sarno, stanno effettuando nelle scuole medie del territorio per mettere gli studenti al corrente dei rischi che si corrono, inseguendo un'usanza o una moda nella notte di Capodanno.

L'ordinanza inoltre vuole evitare danni al patrimonio pubblico e privato come i veicoli in sosta nelle strade o i contenitori per i rifiuti dell'umido, facilmente incendiabili. La Polizia Municipale vigilerà in particolare durante i giorni previsti, affinchè vengano rispettate le disposizioni. Le sanzioni previste per chi non rispetta l'ordinanza sindacale vanno da 25 a 500 euro.

"Rispetto allo scorso anno - conclude il primo cittadino - incrementeremo i controlli, grazie anche agli otto nuovo agenti che abbiamo assunto per il periodo natalizio, fino a gennaio 2017. Con questo incremento dell'organico riusciremo a garantire maggiore vigilanza sul territorio, sia rispetto alle esplosioni, sia ancor prima sulla vendita abusiva dei botti".