Il 23 aprile il cardinale Sepe in città per onorare San Giorgio Martire

19/04/2016

logo
La Città di San Giorgio a Cremano è pronta ad accogliere, il prossimo 23 aprile, l'Arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe per le celebrazioni ufficiali della Festa di San Giorgio Martire. Il Vescovo arriverà in città alle ore 18 e celebrerà la Santa Messa alle 18.30 nella Parrocchia di San Giorgio Martire, presso Piazza Vittorio Emanuele II. Sua Eminenza concelebrerà insieme a Don Nino Esposito, parroco della chiesa e come da tradizione benedirà la bandiera con il simbolo della città. Successivamente il sindaco Giorgio Zinno, l'arcivescovo e i cittadini procederanno all' alzabandiera.

Il 22 maggio invece si celebrerà la Festa delle Lava, la festa religiosa volta a ricordare il miracolo di San Giorgio Martire che secondo la tradizione salvò la cittadina napoletana dall'eruzione del Vesuvio del 1872. In questa data si svolgerà la processione religiosa che si snoderà per le vie della città portando la statua della Madonna e quella del santo . Quest’anno, l’amministrazione comunale ha deciso di coinvolgere la cittadinanza offrendo a singoli cittadini, associazioni, organizzazioni, comitati, enti e società private la possibilità di realizzare iniziative ed eventi nell'ambito dei festeggiamenti. Per realizzare l'obiettivo e rendere i cittadini veri protagonisti della festa così profondamente sentita, è stata indetta una manifestazione di interesse (pubblicata sul portale ufficiale del comune), alla quale i soggetti interessati possono aderire fino alle ore 12.00 del giorno 3 maggio, proponendo conferenze, mostre, eventi culturali, presentazioni di libri e ogni altro format innovativo, utile per contribuire alla massima diffusione della Festa delle Lava e della figura del Santo Patrono.

Le proposte di eventi e iniziative, dovranno essere preferibilmente attinenti al tema delle tradizioni popolari legate alla festa e dovranno essere improntate alla partecipazione, alla promozione delle opportunità e all' integrazione attraverso la cultura, l'arte, la formazione professionale e lo scambio di buone prassi. L'Ente sosterrà le iniziative vagliate con la concessione di spazi comunali a titolo gratuito e il supporto logistico. Laddove le attività prevedano un biglietto di ingresso o un contributo per le spese da parte dei partecipanti, coloro che le propongono dovranno concordare con l'Amministrazione Comunale, specificandone, con un piano economico dettagliato, il carattere non lucrativo. Inoltre l'amministrazione comunale promuoverà gli eventi insieme al programma delle celebrazioni religiose, garantendone la comunicazione attraverso la realizzazione di brochures e manifesti e con tutti i mezzi di divulgazione a disposizione, al fine di dare adeguata visibilità alle iniziative e agli organizzatori.

"Anche quest'anno - spiega il sindaco Giorgio Zinno - vogliamo che i cittadini si sentano protagonisti della Festa della Lava, una delle più importanti per la nostra città perchè legata alla figura del Santo Patrono e alle nostre più radicate tradizioni. Nell'ottica della programmazione, infatti abbiamo appena pubblicato la manifestazione d'interesse, affinchè tutti coloro che vogliono dare il proprio contributo per l'edizione 2016 abbiano il tempo di presentare le proprie proposte ed aumentare gli eventi in programma. In questo modo avremo opportunità in più di mantenere vive le nostre tradizioni religiose e culturali, tramandandole alle nuove generazioni".