Bando per i buoni libri per l'anno scolastico 2015-2016

08/04/2016

Logo
ASSEGNAZIONE “BUONO – LIBRI”
Anno Scolastico 2015/2016

Per l’anno scolastico 2015/2016, la Giunta Regionale della Campania ha approvato con delibera n. 18 del 26.01.2016, i criteri di riparto del fondo statale ai Comuni per la concessione del buono – libri di testo, in favore degli alunni frequentanti le scuole secondarie di 1° e 2° grado statali;

In attesa che i fondi siano assegnati a questo Ente, si ritiene necessario avviare la procedura per la concessione totale o parziale della fornitura dei libri di testo.
 Possono accedere al beneficio i genitori dell’alunno, o chi rappresenta il minore, che hanno un ISEE 2014 inferiore od uguale ad € 10.633,00.
Il valore del buono sarà determinato in relazione all’entità dei fondi assegnati e varierà secondo la classe frequentata.

Le domande, redatte su appositi moduli, vanno presentate dagli interessati presso gli uffici di Segreteria della scuola frequentata dallo studente, entro il 27.05.2016. Qualora non sia ancora disponibile l’attestazione riportante l’ISEE, può essere comunque presentata, allegando copia della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). In questo caso l’attestazione ISEE potrà essere acquisita dal Comune successivamente: si invita comunque i richiedenti a consegnare la dichiarazione ISEE una volta rilasciata dagli Uffici competenti, ciò per rendere più spedita l’istruttoria.

Alla domanda deve essere allegata, pena esclusione:
 certificazione ISEE redditi 2014, (rilasciato ai sensi del DPCM 159/2013 e Decr.InterM. 7.11.2014);
 eventuale dichiarazione sostitutiva del richiedente nella quale si attestino e si quantifichino le fonti e mezzi dai quali il nucleo familiare ha tratto sostentamento in caso di attestazione ISEE pari a zero;
 copia di un valido documento di riconoscimento;
I moduli delle domande sono disponibili presso la scuola di appartenenza, l’URP, l’Ufficio Politiche Scolastiche di via Lanzara 12 e scaricabili dal sito istituzionale del Comune: www.e-cremano.it
autorizzati al rilascio dell’ISEE (CAF, sedi INPS, ecc.) per ottenere l’attestazione ISEE definitiva.

L’ufficio effettuerà idonei controlli con indagine a campione sulle dichiarazioni rese dai richiedenti avvalendosi delle informazioni in proprio possesso e di quelle messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.
Nei casi accertati di falsa dichiarazione sarà disposta decadenza del beneficio.
La concessione del buono – libri è subordinata all’assegnazione dei fondi a questo Ente da parte della Regione Campania.

San Giorgio a Cremano,13.04.2016