Si è insediato il tavolo cittadino per le pari opportunità

21/01/2016

Logo
Promuovere le pari opportunità e favorire l'eliminazione delle discriminazioni di genere è l'obiettivo del primo tavolo per le Pari Opportunità che si è svolto a San Giorgio a Cremano. Nell'aula consiliare del municipio si sono riunite oltre 20 donne, rappresentanti di varie categorie: politica, sociale, sanitaria, esponenti dei sindacati e associazioni di volontariato e no profit e insieme all'assessore alle Pari Opportunità, Anita Sala, hanno avuto modo di confrontarsi su temi cari alla nostra città e sull'impegno che le donne possono e vogliono dare per migliorare la nostra comunità. Quello delle scorse ore è stato solo un primo incontro ma è già un atto concreto per costituire una rete in grado di attivare un circolo virtuoso che coinvolga tutti in iniziative che non riguardano esclusivamente le donne ma tutti i cittadini.

Il tavolo si è incentrato in particolar modo sulla Scuola, con politiche di prevenzione e corsi di formazione sulla cultura della non violenza e sul fronte Sanità, dove si punta al miglioramento dei servizi destinati a donne e bambini, in particolare quelli con problemi di dislessia e altre patologie che necessitano assistenza.

Inoltre, durante il primo incontro è stata avanzata l'ipotesi di realizzare una Carta delle Pari Opportunità, che ha come obiettivo la valorizzazione del pluralismo e delle pratiche inclusive, contribuendo alla lotta contro tutte le forme di discriminazione - genere,disabilità, etnia, orientamento sessuale, fede religiosa, con particolare attenzione alle pari opportunità tra uomo e donna.

"I diritti delle donne sono una responsabilità di ogni città - spiega il sindaco Giorgio Zinno - ma l'amministrazione di San Giorgio a Cremano intende porsi all'avanguardia nelle politiche delle Pari Opportunità, allargando il raggio d'azione a 360 gradi. Per questo fine abbiamo immaginato di agire tenendo in adeguata considerazione le differenze, le esigenze, e gli interessi rispettivamente di uomini e donne e bambini, e della loro interazione. Solo così potremo prevedere il progresso di tutta la comunità".

L'impegno profuso per la realizzazione del primo Tavolo Cittadino ha visto anche la partecipazione delle assessore Annarita D'Arienzo e Manuela Chianese che proseguiranno, in rappresentanza della parte rosa della giunta, il percorso di integrazione e progettualità".