Accordo tra Comune ed Esercito per l'utilizzo di un'area di 600 metri quadri

18/01/2016

Logo Comune
Il Comune di San Giorgio a Cremano ha stretto un accordo con il 2° Comando delle Forze di Difesa, che ha sede presso la Caserma Cavalleri per utilizzare parte della struttura come deposito delle nuove attrezzature per la raccolta differenziata che presto arriveranno in città.
Il contratto, stipulato tra il Comune e il Comando Armato prevede l'utilizzo di un'area scoperta di 600 mq, posta all'interno del perimetro della caserma,  considerata idonea ad ospitare oltre 15 mila tra contenitori carrellati, secchielli per utenze domestiche e commerciali, contenitori stradali per la raccolta differenziata, contenitori scarrabili e 50 minisole ecologiche. Materiale che città di San Giorgio ha acquistato con un apposito finanziamento e che integrerà le attrezzature già in possesso delle utenze, al fine di migliorare la raccolta differenziata sull'intero territorio.

Considerato che per il deposito temporaneo dei contenitori e delle minisole è necessario uno spazio con particolari caratteristiche, tra cui l'accessibilità da parte di automezzi di grosse dimensioni, la sorveglianza 24 ore al giorno, il sindaco Giorgio Zinno ha presentato il progetto al comandante, il Gen. Luigi Francesco De Leverano che si è reso immediatamente disponibile ad accogliere la proposta e quindi le attrezzature.

La spesa totale per il deposito e la sorveglianza da conferire all'Esercito per servizi di manutenzione è inferiore ai 4 mila euro. Qualsiasi altra soluzione sarebbe costata più di tre volte questa cifra. Tale scelta quindi ha determinato un notevole risparmio per l'Ente.
Inoltre l'accordo rientra in un dialogo più ampio che il sindaco Giorgio Zinno ha aperto già da tempo con i vertici della Caserma Cavalleri al fine di realizzare attività comuni potenziando la presenza delle Forze Armate sul territorio e, in futuro anche di acquisire, secondo il  decreto Renzi parte degli spazi attualmente destinati ai militari per trasformarli in luoghi di aggregazione fruibili dalla cittadinanza. "Ho trovato nel Gen. De Leverano grande disponibilità ad accogliere la nostra proposta - spiega il Primo Cittadino - questo accordo ci ha consentito di raggiungere un duplice scopo: un notevole risparmio economico per l'Ente e una interazione propositiva e produttiva con l'Esercito Italiano, che rappresenta una delle maggiori Forze Armate in Italia".

L'assessore all'Ambiente Ciro Sarno, invece sottolinea l'impulso che l'Amministrazione sta dando all'incremento della raccolta differenziata: "Con l'arrivo di oltre 15 mila contenitori e 50 minisole ecologiche intendiamo consegnare ai cittadini le attrezzature necessarie per compiere una corretta raccolta dei rifiuti. E' chiaro che l'impegno deve essere bilaterale. Smaltire correttamente la spazzatura significa ottenere un beneficio per l'intera comunità."