Svolta storica dopo trent’anni: la giunta Zinno dà l’ok agli interventi conservativi negli immobili per cui è stato chiesto il condono

29/07/2015

Logo Comune
Una decisione storica per centinaia di famiglie sangiorgesi: la giunta comunale presieduta dal sindaco Giorgio Zinno ha approvato un provvedimento che consentirà ai proprietari di immobili su cui pende una richiesta di condono edilizio di effettuare lavori conservativi, ordinari e straordinari. La decisione della giunta, presa su proposta dell’assessore all’urbanistica Pietro De Martino, riguarda oltre quattromila appartamenti e case.

“Grazie a questo provvedimento – spiega il sindaco Zinno – diamo il via libera a lavori indifferibili ed urgenti che fino ad oggi non possono essere effettuati dai proprietari, in mancanza di una pronuncia sulla richiesta di condono. Non potranno, comunque, essere effettuate opere di aumento di volumetria e superficie, di modifica di sagoma o di cambio di destinazione d’uso e dovranno riguardare solo opere già concluse, oggetto di richiesta di condono sulla base delle leggi che si sono susseguite a partire dal 1985. Ovviamente, la concessione del nulla osta all’esecuzione dei lavori non significherà un’automatica approvazione della pratica di condono. Ci sono centinaia di persone che aspettano una risposta dalle istituzioni dal oltre trent’anni: abbiamo intenzione di dargliela nei tempi più rapidi possibili e, con questa delibera, abbiamo già compiuto un primo passo concreto, che ha anche l’obiettivo di dare impulso all’edilizia sul nostro territorio e di creare nuove opportunità occupazionali per giovani e meno giovani.”