Al sindaco Zinno le chiavi simboliche della Città dei Bambini e delle Bambine

11/06/2015

Logo
I rappresentanti del Consiglio dei Bambini della città e dei cinque istituti scolastici comprensivi sangiorgesi hanno simbolicamente consegnato le chiavi della Città dei Bambini e delle Bambine al neosindaco Giorgio Zinno nel corso di una cerimonia che si è tenuta stamattina a villa Falanga. I bambini hanno chiesto a Zinno di ascoltare i loro consigli e le loro idee sulla città nonché di prodigarsi per rendere San Giorgio a Cremano sempre più una città a loro misura. Il primo cittadino si è impegnato a coinvolgerli nella programmazione delle principali iniziative che saranno realizzate nei prossimi anni e a rilanciare le attività del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine.

Stamattina si è tenuta una lettura animata di cinque storie con la presentazione di alcune delle sedie/ludiche realizzate all’interno del programma “S.O.S. Siediti Ora in Gioco”. L’evento è stato organizzato dal Coordinamento Educativo del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine per concludere un progetto che ha coinvolto cinque classi delle scuole primarie cittadine, finalizzato alla promozione della lettura come occasione di incontro, di dialogo e di coesione sociale.

“In questo progetto – aveva spiegato nelle scorse ore l’esperto Francesco Langella, già coordinatore del Laboratorio Città dei bambini - l’invenzione di racconti fantastici, la costruzione di bizzarre sedie trasformate dai bambini con materiali di recupero e la lettura espressiva delle storie ideate hanno costituito una originale “armonizzazione educativa”, basata sul principio di “condivisione e partecipazione”, che ha offerto ai ragazzi molteplici occasioni di gioco e socializzazione che a loro volta possono ricreare autentici momenti di aggregazione, rendendo l’ambiente urbano ricco di emozioni e di cultura per tutti.” Questi i titoli delle storie e le classi partecipanti al progetto: I. C. Massimo Troisi alunni classe IV A col racconto “Gioco tra nuvole” ; I. C. Don Milani - Dorso alunni classe III C col racconto “Il regno della principessa Susy nel castello di ghiaccio”; I. C. 4° - Stanziale alunni classe III C col racconto “La leggenda della sedia delfino”; I. C. Massimo Troisi alunni classe III A col racconto “I fiori della felicità”; I. C. E. De Filippo alunni classe V B, col racconto “La guerra dei dolci nella casa dei sogni”