Presentato il corso di perfezionamento su “metodi e tecniche di partecipazione con i bambini per la progettazione”

20/10/2014

eventi-bambini1
E’ stato presentato, presso la sede del Comitato Unicef Campania, il programma del corso di perfezionamento post lauream in “Metodi e tecniche di partecipazione con i bambini per la progettazione”, istituito dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, insieme al Laboratorio Regionale “Città dei bambini e delle bambine” della Città di San Giorgio a Cremano.


Il nuovo corso di perfezionamento intende migliorare le capacità tecnico-professionali favorendo l’acquisizione di abilità, conoscenze e competenze essenziali per promuovere, strutturare e mantenere collaborazioni interdisciplinari; progettare e coordinare processi di progettazione partecipata con bambini; assicurare la qualità delle scelte; documentare i percorsi partecipativi e valutare risultati, effetti e impatti. Il corso si rivolge a dirigenti, tecnici e funzionari delle pubbliche amministrazioni, docenti delle scuole, liberi professionisti, ricercatori, operatori del privato sociale, interessati o coinvolti nella progettazione di processi partecipati con i bambini per la realizzazione di servizi e/o spazi pubblici. Il corso, istituito dal Dipartimento di Architettura prevede, per la prima volta in Italia, la collaborazione con il Laboratorio Regionale della Città dei bambini e delle bambine della Città di San Giorgio a Cremano ed è condiviso e partecipato, con la predisposizione di azioni sinergiche e scambio di competenze, con il Comitato Regionale della Campania per l’Unicef, con i responsabili del progetto Mosaic della Cooperazione Italiana allo Sviluppo in Libano Ministero Affari Esteri Cooperazione Internazionale, con la Biennale delle Scienze e delle Arti del Mediterraneo, con il Gruppo Territoriale Vesuviano del Movimento di Cooperazione Educativa, con Giona - Associazione Nazionale delle Città in Gioco e con l’associazione di promozione sociale Parametro Bambini. Il corso, che ha un costo di mille euro, si svolgerà nelle sedi del Dipartimento di Architettura dell’Università “Federico II” di Napoli ed in Villa Falanga, sede del progetto “Città dei bambini e delle bambine” di San Giorgio a Cremano, è aperto a tutti i laureati e si articolerà in cinque moduli semestrali con approfondimenti tematici, nell’arco dei quali sono distribuite 200 ore di formazione frontale alternata da 400 ore di workshop operativi con i bambini, simulazioni, lavori di gruppo ed attività seminariali.

Alla presentazione sono intervenuti il vicesindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno; il coordinatore del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine, Francesco Langella; la presidente regionale dell’Unicef, Margherita Dini Ciacci; Emma Buondonno, direttrice del corso.