Presentazione progetti per le luminarie - festa patronale 2014

05/05/2014

Scadenza il 12 maggio 2014

Luminarie
PRESENTAZIONE PROGETTI PER LUMINARIE CITTADINE
FESTA PATRONALE 2013
MANIFESTAZIONE D’INTERESSE

Con la delibera n. 186 del 5/5/2014 la Giunta Comunale, nell’organizzare l’insieme degli eventi che tradizionalmente hanno luogo durante i festeggiamenti per il Santo Patrono, ha inteso raccogliere manifestazioni di interesse nel proporre progetti artistici per le luminarie che adorneranno, nel periodo 17, 18 e 19 maggio 2014, le strade della città interessate dalla processione della statua lignea

1. Oggetto della manifestazione di interesse
La presente manifestazione di interesse costituisce invito a presentare progetti artistici per la realizzazione di luminarie e palchi su strade e piazze cittadine in occasione della festività del Santo Patrono 2014 e relativa proposta economica per il noleggio, la posa in opera, la manutenzione, lo smontaggio delle stesse. Il prezzo a base d’asta è individuato in €8.000,00 iva esclusa.
L’allestimento delle luminarie dovrà essere a tema libero, formate da lampadine ciascuna della potenza max di 5 Watt o altro sistema di illuminazione a risparmio energetico conforme alle norme di legge, di dimensioni variabili a seconda della larghezza delle strade ove saranno installate. Dovranno rispettare altresì la tradizione religiosa della festa e non essere tipici di feste particolari (esempio: Natale, Pasqua ecc.).
Le luminarie nelle strade e nelle piazze cittadine dovranno essere collocate così come di seguito:
- Piazza V.Emanuele II, minimo 15 arcate installate a spalliera
- Via Roma, minimo 12 mezzi archi
- Piazza Massimo Troisi, minimo 8 archi installate a spalliera
- Via Pittore (da Piazza Troisi fino all’incrocio di Via Gianturco) minimo 11 mezzi archi
- Via Togliatti/via Pittore (dall’incrocio di viale Formisano fino all’incrocio di Via Gianturco) minimo 16 archi
- Piazza Cabirio Mario Cautela, minimo 6 arcate

L’illuminazione dovrà essere attivata a partire dal giorno 17 fino al giorno 19 maggio con accensione 30 minuti prima del tramonto. Lo spegnimento dovrà avvenire alle ore 2,00.

I progetti selezionati dall’Amministrazione Comunale saranno realizzati sotto la diretta ed esclusiva responsabilità degli organizzatori, ai quali farà carico la verifica della idoneità degli spazi proposti a tutta la vigente normativa in materia, in particolare per quanto concerne la tutela della pubblica e privata incolumità e quella del patrimonio artistico, storico, ecc.., restandone a tal fine totalmente sollevata da responsabilità l’Amministrazione Comunale.

Le prestazioni da eseguire sono:
1. fornitura in noleggio delle luminarie per un periodo di completo funzionamento a decorrere dal 17 al 19 maggio 2014, a cui andranno aggiunti i tempi atti all’installazione ed al successivo smontaggio di tutte le luminarie compreso ogni elemento accessorio;
2. installazione delle luminarie compreso le linee a norma di legge e ogni elemento di sostegno ed ancoraggio.
3. assistenza tecnica tramite personale idoneo e opportunamente qualificato per un corretto funzionamento di tutti gli elementi installati lungo l’intero periodo e secondo gli orari precedentemente fissati compresi gli interventi urgenti in caso di avarie o altri problemi di qualsiasi tipo legati ai materiali in oggetto ed alla relativa installazione in modo tale da garantire un continuo e perfetto funzionamento degli stessi.
4. smontaggio di ogni elemento precedentemente installato e ripristino dei luoghi nello stato in cui si trovavano prima dell’installazione; durante le opere di installazione e smontaggio degli elementi in oggetto sarà cura della ditta appaltatrice intervenire nei modi previsti dalle vigenti leggi in materia di viabilità, in particolare secondo quanto previsto dal Nuovo Codice della strada ed ottemperando a quanto verrà eventualmente indicato dalle autorità preposte al controllo ed alla disciplina del traffico.
Tutte le luminarie dovranno essere a tecnologia led e il materiale impiegato dovrà essere conforme alle normative in materia in particolar modo dovranno essere rispondenti alle norme CEI EN 60598-2-20 e successive modifiche.
Tutte le luminarie dovranno essere collegate (tratto per tratto) ad apposite cassette di comando complete di quadro comando con sistema a orologeria per l’accensione e ogni altro accessorio per garantire il funzionamento dell’impianto in condizioni di sicurezza.
Gli impianti da installare dovranno essere opportunamente distanziati in modo da garantire un’ottimale copertura e percezione delle figure.
Tutte le strutture dovranno essere realizzate con materiali aventi opportune caratteristiche tecniche in termini di isolamento elettrico, resistenza al fuoco e resistenza meccanica; si sottolinea l’importanza di una elevata resistenza delle strutture e dei sostegni all’azione dei venti.

2. Prescrizioni relative alla fornitura
E’ fatto obbligo alla Ditta che intende presentare l’offerta di prendere visione delle aree sulle quali dovranno essere montate le luminarie, nonché di munirsi di ogni autorizzazione prescritta dalla legge per la fornitura di che trattasi. La ditta che intende presentare istanza è obbligata altresì, pena l’esclusione, a presentare, unitamente alle dichiarazioni di cui all’avviso, per ogni tipologia di luminarie fornita, una perizia asseverata a firma di un tecnico abilitato all’esercizio della professione, dalla quale si evinca la conformità alle normative di legge sulla sicurezza e la relativa descrizione tecnica. La Ditta scelta dovrà fornire, installare, mettere in opera, osservare la manutenzione, e quindi smontare a propria cura e spese e con proprio personale le luminarie nelle strade e nelle piazze cittadine su indicate collegandosi, per l’energia elettrica necessaria ai punti di prelievo definiti con l’azienda fornitrice dell’energia elettrica con la quale la ditta stessa dovrà stipulare relativo contratto, entro il limite massimo di spesa pari ad €2.000,00 da rendicontare a mezzo presentazione di relative fatture quietanzate. L’Amministrazione sarà estranea ad ogni controversia che dovesse insorgere relativamente alla fornitura di energia elettrica con il predetto fornitore. Le luminarie dovranno essere montate a regola d’arte e provviste di relativa certificazione tecnica nel rispetto delle norme di sicurezza vigenti in materia ed in possesso dei requisiti di cui all’art. 1 lettera A del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 gennaio 2008 n. 37 (ex Legge 46/90).
Qualora la ditta, per la realizzazione ed il fissaggio statico delle opere, dovesse ricorrere a intese con privati cittadini, dovrà assumere a proprio carico ogni relativo onere e responsabilità. L’impresa, con la sottoscrizione del verbale di consegna assume sopra di sè la responsabilità civile e penale, piena e intera derivante da qualsiasi causa o motivo, in special modo per infortuni in relazione all’esecuzione della fornitura.

3. Modalità e termini di presentazione della manifestazione di interesse
I soggetti che intendono partecipare alla presente manifestazione di interesse, devono far pervenire in busta chiusa al Protocollo Generale del Comune, entro e non oltre le ore 12.00 del 12 maggio 2014 una istanza di partecipazione in bollo indirizzata al Settore Patrimonio – piazza Vittorio Emanuele II, n.10 - San Giorgio a Cremano, 80046, con oggetto: “Luminarie cittadine – Santo Patrono 2014”.
La richiesta potrà essere presentata al Comune con le seguenti modalità:
• a mezzo raccomandata A.R.;
• a mezzo posta celere o corriere autorizzato;
• a mano all’ufficio protocollo di questo ente – P.zza Vittorio Emanuele II, 10 San Giorgio a Cremano nell’orario di apertura al pubblico.
Si precisa che non fa fede, in nessun caso, la data del timbro postale e che la consegna rimane ad esclusivo rischio del mittente; non saranno presi in considerazione pertanto le offerte che per qualsiasi ragione non giungano a destinazione entro il termine fissato.

L’istanza, completa in tutte le sue parti, dovrà essere sottoscritta dal presentatore, se persona fisica, o dal legale rappresentante della società, attestante, ai sensi del dpr 445/2000, il possesso della capacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione e dichiarazione di non trovarsi in alcuna delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alla gara di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006; dovrà essere inoltre indicato l’IBAN di un conto corrente intestato al soggetto richiedente, sul quale saranno effettuati i pagamenti.
L’istanza di partecipazione, sottoscritta dal Soggetto che presenta la richiesta, se persona fisica, o dal legale rappresentante della società, dovrà contenere l’indicazione dettagliata del mittente, comprensiva di numero di indirizzo di posta elettronica, telefono e fax .

Alla richiesta dovranno essere allegati:
a) Progetto sottoscritto da un tecnico abilitato ed iscritto al relativo albo professionale per ciascuna fornitura di cui al precedente punto 1 e con le modalità di cui al punto 2 e la relativa descrizione tecnico – illustrativa di quanto proposto, avendo conto di quanto riportato al precedente punto 1 e dei criteri di valutazione di cui al successivo punto 4;
b) Dichiarazione, sottoscritta dal Soggetto che presenta la richiesta, se persona fisica, o dal legale rappresentante della società, resa ai sensi e per gli effetti del d.p.r. 445/2000, nella quale l’interessato attesta di aver preso visione dei luoghi proposti alla posa in opera delle luminarie nonché di assumere a proprio carico tutte le responsabilità connesse alla posa in opera delle stesse, sollevando totalmente l’Amministrazione Comunale di San Giorgio a Cremano;
c) perizia asseverata a firma di un tecnico abilitato all’esercizio della professione, dalla quale si evinca la conformità di tutti gli impianti proposti alle normative di legge sulla sicurezza
d) Certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A., ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazione redatta ai sensi del d.p.r. 445/2000 da cui si rilevi il numero e la data di iscrizione alla competente C.C.I.A.A. e l’oggetto sociale attivato;
e) Copia documento di identità in corso di validità del legale rappresentante legale dell’impresa e del tecnico che sottoscrive il documento di cui al precedente punto c);
f) Dichiarazione, sottoscritta dal Soggetto che presenta la richiesta, se persona fisica, o dal legale rappresentante della società, nella quale si assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art.3 della Legge 13 agosto 2010 n. 136 e ss.mm.ii.
Le eventuali spese relative alla elaborazione dei progetti di cui alla presente manifestazione di interesse sono a totale carico dei soggetti partecipanti.

4. Selezione delle istanze
Tutte le istanze, in uno con le relative schede progettuali, pervenute nei termini previsti e secondo le modalità indicate al punto precedente, saranno sottoposte alla valutazione di apposita commissione tecnica la quale, esaminate le proposte pervenute, individuerà quella meritevole di approvazione. La procedura sarà valida anche in presenza di una sola offerta valida.
Il servizio in argomento verrà aggiudicato mediante procedura di gara aperta da esperirsi ai sensi dell’art. 55 del d. lgs. 163/2006 con aggiudicazione mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del medesimo decreto legislativo. Aggiudicataria del servizio sarà la ditta che avrà conseguito il maggior punteggio complessivo dato dalla somma dei punti assegnati all’offerta progetto tecnico e a quella economica, alla cui attribuzione si procederà come di seguito indicato:
- Elementi ponderali offerta progetto tecnico – massimo punti 60 di cui:
a) Valutazione della qualità stilistica ed estetica degli elementi di addobbo – massimo punti 20;
b) Qualità dei materiali usati – massimo punti 20;
c) Programma di assistenza e manutenzione di pronto intervento – massimo 10 punti;
d) Fornitura, montaggio e smontaggio di ulteriori elementi rispetto a quelli minimi indicati nel presente avviso pubblico – massimo punti 10;

- Offerta economica – massimo punti 40:
valutazione in base alla percentuale di ribasso sull’importo a base d’asta. Non sono ammesse offerte economiche in aumento rispetto al prezzo posto a base d’asta.

L’impresa aggiudicataria del servizio sarà tenuta sotto la sua esclusiva responsabilità ad acquisire, prima dell’avvio delle operazioni di allestimento delle luminarie, di ogni preventiva autorizzazione di legge.

San Giorgio a Cremano, 5/5/2014


Il Sindaco
dott. Domenico Giorgiano