Pietro De Martino nuovo assessore all’Urbanistica, al vicesindaco Zinno le deleghe al bilancio ed alla programmazione economica

07/04/2014

pietro-de-martino
Il sindaco Mimmo Giorgiano ha nominato Pietro De Martino nuovo assessore all’Urbanistica. De Martino, consigliere comunale in carica, ha accettato l’incarico e si è dimesso dal consiglio, dove gli subentrerà Ulisse Botti, medico, già amministratore della città. La nomina di De Martino in Giunta rafforza l’esecutivo cittadino, oggi appoggiato da una salda maggioranza composta da Pd, Sel, Centro Democratico, Idv e dai gruppi civici San Giorgio Bene Comune e Liberamente San Giorgio.

“Sono grato al Sindaco per la fiducia ed onorato di poter continuare da assessore il mio servizio ai cittadini sangiorgesi. – dichiara De Martino – La mia priorità sarà quelle di snellire le procedure degli uffici, in modo da accorciare le distanze tra cittadinanza ed amministrazione. Daremo un nuovo impulso agli iter di condono edilizio giacenti da anni per consentire, dove necessari, dei lavori di manutenzione straordinaria. In questo modo daremo risposte concrete al territorio e rilanceremo l’economia.”

Il primo cittadino ha anche assegnato al vicesindaco Giorgio Zinno, in aggiunta a quelle già attribuite, le deleghe relative al bilancio ed alla programmazione economica.

“L’obiettivo – spiega Giorgiano – è quello di fare un ulteriore passo avanti nella creazione di una città maggiormente a misura dei sangiorgesi. Per questo ho dato mandato al Vicesindaco di predisporre in tempi rapidi il bilancio di previsione 2014, in modo da consentirci di operare, nei prossimi mesi, in maniera più incisiva, allocando le risorse sui settori rispetto ai quali maggiori sono le aspettative dei sangiorgesi. Anche in risposta a sollecitazioni giunte da importanti esponenti dell’opposizione, già nei prossimi giorni rilancerò il dialogo con tutte le forze politiche, sociali ed associative della città, che non si è mai interrotto, per dare più ampia condivisione agli sforzi che stiamo compiendo per rendere San Giorgio a Cremano una città migliore.”